Amarena Magazine - La Rivista che ha Gusto!Homepage - Amarena MagazineInterviste - Amarena MagazineArte - Amarena MagazineCinema - Amarena MagazineComics - Amarena MagazineModa - Amarena MagazineMusica - Amarena MagazineViaggi - Amarena MagazinePoesie - Amarena MagazineRicette - Amarena MagazineWebspace - Amarena MagazineFavole - Amarena Magazine

Martina Russo
di Silvia Capriata e Corrado Barbieri

Martina Russo - Amarena Magazine

Non ti pongo la domanda scontata su cosa ti ha spinto a scrivere. Scrivere e'un'esigenza interiore. Piuttosto da dove parte la tua passione per la fiction di fantascienza?

Il mio mantenermi su questo genere è dovuto sicuramente al fatto che ho letto sempre Fantasy, ma anche al fatto che amo creare ed essere libera nel farlo, e la realtá spesso non lo permette. Nei miei libri, anzi, nei miei scritti non devo attenermi a nessuna regola, decido io quello che accade a prescindere da se abbia un senso razionale o meno. Lavorando con questo genere non ho barriere, non c'è nulla di prestabilito. Sono libera di creare un nuovo mondo che nessuno ha mai visto e che nessuno può giudicarmi come giusto o sbagliato.
Lo stesso mondo che poi per me diventa anche una fuga. Ho una testa dove, purtroppo o per fortuna, corrono tanti pensieri, scappare in un posto "mio", di tanto in tanto, aiuta a scaricare la tensione.

Quale è la tua prima opera e a che età l'hai pubblicata?

Cronologicalmente la mia prima opera è una raccolta di poesie che ho scritto quando avevo 8 anni. Non è stata mai pubblicata, ora come ora non l'avrei mai permesso! Erano pensieri molto semplici appartenenti ad una bambina, erano in rima, ogni poesia aveva un disegnino che la caratterizzasse, non era nemmeno un'opera, ma mia madre la conserva gelosamente come se fosse il mio più grande capolavoro. La prima opera che sono riuscita a pubblicare è per ora anche l'unica: Il mio romanzo "Pelle Bruciata" pubblicato autonomamente a Settembre, a 19 anni.

Martina Russo - Amarena Magazine

Dove viene proposto e venduto il volume?

Per il momento è disponibile solo online su IlMioLibro.it la copia arriva a casa in formato cartaceo in pochi giorni.

Stai lavorando a qualcosa d'altro?

Sempre! Sto scrivendo un altro romanzo. Il genere rimane lo stesso. Non sono a buon punto ma quantomeno le idee sono chiare. Spero di finirlo entro l'anno, anche se non posso certo mettere fretta all'ispirazione.

Credi che continuerai con questo genere o vorresti estenderti ad altro?

Per ora mi sto mantenendo su questo genere, ma in futuro chissá. Mi piacerebbe molto scrivere anche per il teatro. E c'è anche un'idea sulla quale tentenno perchè mi coinvolge troppo emotivamente :) C'è qualche progetto a metà strada tra i cassetti e i fogli, aspetto solo l'idea giusta! Nella mia borsa ci sono sempre un blocco e una penna, non si sa mai quando dovrei poterli usare, quindi meglio non essere impreparata :)

Quali sono le tue letture abituali?

Ovviamente altri Fantasy ahahah! Adoro anche leggerlo come genere oltre che scriverlo! Mi piacciono anche le opere teatrali, adoro Pirandello e Shakespeare. Leggo anche romanzi che parlano di fatti quotidiani, dipende. Spesso vado in libreria senza un'idea precisa, prendo qualche libro e lo apro a me;, poi leggo le due pagine che mi sono capitate. Se mi stimolano a continuare compro il libro, altrimenti passo al prossimo. Credo che leggere sia fondamentale, sia per conoscere fatti e persone di cui si è sentito solo parlare sia per tenere il cervello sempre allenato.
Martina Russo - Amarena Magazine

Pensi di creare un giorno un blog o un sito per mettere on line i tuoi scritti?

Se è una pagina Facebook fa lo stesso? Una ne esiste già. Si chiama "Scar" proprio come la mia protagonista mi rendo conto di starla curando poco ultimamente come pagina, proprio perchè non ho moltissimo tempo libero, ma è una pagina a cui tengo molto.
Ho iniziato ad usarla prima di pubblicare "Pelle Bruciata", diciamo per prendere un po' di coraggio. Non ho scritto proprio storie, ma più che altro pensieri e riflessioni, a volte dolori, di quella che è la mia vita, giorno per giorno. Quando sarà capace mi piacerebbe riuscire a creare un bello spazio ordinato dove sistemare tutto ciò che scrivo. Purtroppo con computer e cellulari touch non sono per niente capace, me lo dicono sempre!

Quali sono le passioni nel tempo libero di una scrittrice?

Passioni... sai che ha un suono spettacolare? Diciamo che anche scrivere è da considerarsi una passione, una delle piú grandi si, ma di certo, almeno ora, non è un mestiere, dato il mio anonimato. Poi in futuro chissà... Comunque scrivere è inanzitutto la grande passione di una studentessa di lingue che però è preceduta da una passione ancora più grande: quella per il palcoscenico. Amo recitare, sono stata attratta da questo mondo e da questa arte sin da bambina. Credo che sia una delle cose che amo di più al mondo. A prescindere dal mio dovercela fare o meno in questo mondo non credo riuscirei mai a staccarmi per davvero dalla recitazione. Sono una di quelle persone che, se potessero, sposerebbero il teatro! Come scrivere, anche recitare è una fuga dal mondo e soprattutto una boccata d'aria fresca. Un'altra passione, che però sboccia a momenti, quella per la pittura sul corpo. Mi approprio di colori non tossici e disegno, anche se non sono per niente brava, ma almeno mi rilasso.

Tre aggettivi per descriverti al pubblico di Amarena?

Solo tre? Ahahaha. Vediamo... logorroica, esuberante e riflessiva :D

Se ti dico Amarena, che cosa ti viene in mente?

Quel frutto che da bambini non si capisce cosa sia, perchè ha un gusto un po' particolare e un colore che non è proprio rosso, che si cerca di scoprire in tutti i modi... e che poi non si dimentica più :)