Amarena Magazine - La Rivista che ha Gusto!Homepage - Amarena MagazineInterviste - Amarena MagazineArte - Amarena MagazineCinema - Amarena MagazineComics - Amarena MagazineModa - Amarena MagazineMusica - Amarena MagazineViaggi - Amarena MagazinePoesie - Amarena MagazineRicette - Amarena MagazineWebspace - Amarena MagazineFavole - Amarena Magazine

Tony Maiello
di Silvia Capriata e Corrado Barbieri


Ciao Tony! Eccoci, sei pronto? Presentati al pubblico di Amarena€!
Ciao a tutti, sono Tony Maiello, ragazzo di 24 anni e cantautore italiano.

Che cos è per te la musica?

Non ho definizioni per la musica, so solo che c'è sempre quando tutto il resto manca, la forza invisibile che mi riempie lo spirito.

Quando hai capito che la musica era il tuo futuro?
La musica non è mai stata il mio futuro, ma tutto il mio passato e presente. Ho capito che con la musica e le parole potevo raccontare quello che sono, non quello che vorrei essere... chi si proietta nel futuro perde la bellezza dell'attimo.

Da quali generi e quali artisti prendi ispirazione? Cosa vuoi trasmettere alle persone quando canti?
Il mio primo esempio e motivo di cantare è stato Alex Baroni, la prima volta che ho ascoltato del buon "Soul" Italiano. Da lì in poi ho iniziato ad ascoltare molta musica internazionale, in particolare il Rap e l' R'nB. Cerco di trasmettere i miei pensieri, le mie emozioni, quello che sono senza retorica, ce n'è fin troppa in giro.

Parlaci della tua avventura a X Factor. Cosa ti ha dato quest'esperienza e livello personale e professionale?
X Factor è stata la cosiddetta "porta" d'ingresso, mi ha dato modo di iniziare (almeno professionalmente) a fare Musica e farmi conoscere. Rivedendo qualche video ho notato che ero molto immaturo e forse è servito proprio a questa mia incapacità di espormi, sono sempre stato un tipo abbastanza solitario, dico sempre che riesco più a scrivere che a parlare.

Quanto un talent show come X Factor, oggi, può aprire la strada a tanti ragazzi che amano la musica e vogliono realizzare i loro sogni?
Un talent può darti tanto e non può darti nulla, dipende di cosa parliamo: successo? Soldi? ...Chi cerca questo allora meglio che non partecipi nemmeno ai provini. Se invece vai in un talent perchè hai una passione da coltivare allora forse può darti qualcosa a livello interiore, e quando parlo di "interiore" non mi riferisco all' ego, quello distrugge sempre tutto.

Quanto è cambiata la tua vita dopo queste esperienze? Raccontaci una tua giornata!
La mia vita non è cambiata per le mie esperienze, ma per la mia continua ricerca di me stesso. Fin da piccolo mi sono sempre fatto delle domande sull'esistere e sul fine all'esistere. La musica e tutte le esperienze successive non hanno fatto altro che alimentare questa ricerca di me, con tutte le soddisfazioni e crisi che comporta. Ogni mia giornata è diversa, non seguo uno schema...decido all'improvviso tutto, non pianifico più nulla.

X Factor, Sanremo.. hai avuto un sacco di successo. Qual è stata l'emozione più grande che hai provato?
L'emozione più grande che ho provato è stata quando durante i concerti dopo Sanremo migliaia di persone cantavano il mio brano. E' impagabile, l' ho capito che qualcosa avevo trasmesso, ho capito che avevo regalato almeno un briciolo della mia emozione, di quello che provavo mentre scrivevo quella canzone.

Quali consigli puoi dare ad un giovane che vuole entrare nel mondo della musica? Quali difficoltà deve aspettarsi?
Il consiglio che posso dare è quello di essere se stessi, di conservare la propria essenza e non farsi plasmare dai media, di mantenere i propri valori e non rinnegare mai quello che faranno. E devono sapere che ogni passione è amica della sofferenza e della delusione, ma non devono preoccuparsi, entrambe sono "benzina" per l'anima.

Progetti per il futuro? Quale sogno vorresti realizzare?
Ho tanti progetti, faccio mille cose, ho creato un portale insieme ad altre persone "www.beatpopmusic.it" che cerca di dare opportunità ai ragazzi che vogliono produrre le loro canzoni o che sono alla ricerca di inediti a prezzi accessibili, una sorta di database di autori, musicisti e arrangiatori che hanno sposato il progetto e che collaborano con noi. Poi ho scritto per un po' di artisti quest'anno tra cui Simonetta Spiri, Claudia Megrè e Paolo Meneguzzi. Ho ultimato il mio nuovo disco e spero di poterlo pubblicare presto, si noterà un cambio di direzione e sono curioso delle recensioni. Ho tanti sogni, troppo grandi da scrivere.

E noi ti auguriamo di esaudirli tutti!... Un ultima domanda! Se ti dico Amarena, cosa ti viene in mente?
Se mi dici amarena mi viene in mente AMARE-NApoli! Ahahah! un bacio a tutti!