Amarena Magazine - La Rivista che ha Gusto!Homepage - Amarena MagazineInterviste - Amarena MagazineArte - Amarena MagazineCinema - Amarena MagazineComics - Amarena MagazineModa - Amarena MagazineMusica - Amarena MagazineViaggi - Amarena MagazinePoesie - Amarena MagazineRicette - Amarena MagazineWebspace - Amarena MagazineFavole - Amarena Magazine

Miami
di Micondi

Miami è… Tripudio di cielo e mare azzurri –metropoli fantasmagorica- caleidoscopico incrocio multirazziale.
Oggi sono favoriti i viaggi verso paesi stranieri preferibilmente esotici, dal momento che i nuovi protagonisti delle vacanze hanno idee chiare e obiettivi precisi.
Molto affievolita è anche la propensione per la vacanza sedentaria. Infatti si programmano vacanze intelligenti dopo aver raccolto informazioni sugli itinerari da percorrere e sulle cose da vedere.

La partenza. Nel pomeriggio quasi passato di una giornata che potrebbe diventare uno squarcio meraviglioso su qualcosa da descrivere senza cadere nella banalità. Milano:Aereoporto di Linate. Affollatissimo. Una situazione irreale e una strana mistura tra persone indifferenti in un clima vagamente offuscato da un'atmosfera di disagio. Gli sguardi s'incrociano e si respingono senza un cenno di simpatia o di solidarietà. Nessun segno visibile d'impazienza per l'attesa e nemmeno di ansia per la partenza. Solo silenzio, un silenzio sepolcrale, assurdo e pesante come una punizione imprevista. Se c'è un luogo al mondo in cui ti senti una nullità, questo è proprio una sala d'attesa d’aereoporto. Non è una sede permanente e nemmeno un posto di passaggio. E' il domicilio forzato dove trascorrere il tempo.

Un'ora dopo:
Cielo grigio velato dalla nebbia e soffocato dallo smog. A terra: un freddo polare che congela i volti, le parole e perfino i pensieri. E' in quel momento che si affaccia una hostess sorridente e premurosa come un angelo custode. Accoglienza impeccabile che non passa inosservata come l'arcobaleno o una cometa nel cielo. Ultimo frammento di pausa sulla pista e poi il decollo: Colazione al carrello-libro-pranzo-film e finalmente un tramonto che scivola nelle prime tenebre della notte. Riposo, assaporato come una tazza di cioccolata fumante in una gelida serata invernale. Non la naturale conclusione di una giornata estenuante ma l'inizio di qualcosa di diverso. Una storia nuova gratificante come un regalo imprevisto.

Miami - Florida
Cielo incredibilmente azzurro da Primavera inoltrata quasi preludio d'estate che sconcerta come un dono insperato. Se è vero come affermano i Naturalisti che la bellezza è una pietra angolare su cui è stata costruita la città con le sue palme, i fiori tropicali, la spiaggia di sabbia bianca, non si può trascurare lo splendido, leggendario Biscayne Bay, il grande e avveniristico parco giochi acquatico.

Da non sotto valutare è anche il Matheson Hamock, un parco urbano, porto turistico e un luogo per il lancio di barche per il kitesurf, il paddle boarding ed il kayak. La spiaggia, la piscina artificiale e la parte verde del Parco sono i luoghi più pittoreschi da visitare.

Meta prediletta dai visitatori che cercano il sole, la spiaggia e il mare, è sempre Miami Beach con la Sabbia dorata della sua spiaggia dove distendersi mentre la pelle bagnata si asciuga al sole e con il mare limpido dove si può praticare lo sport preferito sulla cresta delle onde.

Ma nessuna vacanza di divertimento o di relax può considerarsi perfetta senza aver valutato le condizioni climatiche della regione da visitare, e Miami Beach, come tante mete esotiche, merita una attenzione particolare. Situata in prossimità dei Carabi ha un clima subtropicale caratterizzato da temperature calde durante l’inverno e da caldo afoso nel periodo estivo. Sembrerà strano ma i periodi migliori per una vacanza a Miami sono: inverno e prima parte della primavera con clima secco, temperature gradevoli e piogge non troppo frequenti.

Quando si parla di Miami Beach viene in mente automaticamente Miami, come se fossero la stessa cosa. In realtà non ci sono nemmeno spiagge in tutta Miami, che è chiamata Miami Dade County cioè tutto il territorio che include ben 35 città, 14 sobborghi e frazioni che è anche il più grande agglomerato della Florida. Miami-Dade viene anche chiamata, The Greater Miami. Da non credere.

Situata sulla costa sud-orientale della Florida, Miami si estende a sud oltre il Miami river con il quale confina a nord, mentre si affaccia ad est sulla baia di Biscayne e sconfina nelle Everglades ad ovest In termini di area la città si espande su 143.1 km²,con 92,40 km² di terra e 50,70 km² di acqua con 400.000 abitanti che la rendono una delle città più densamente popolate degli Stati Al di sotto della pianura si trova la falda acquifera della Biscayne Aquifer, una sorgente naturale sotterranea di acqua dolce che si estende dalla parte meridionale della Contea di Palm Beach a Florida Bay, con la sua parte più alta nei pressi delle città di Miami Springs e Hialeah. Gran parte dell'area metropolitana di Miami ottiene la sua acqua potabile da questa falda. A causa di questa falda, non è possibile scavare più di 4,5 o 6 m al di sotto della città, cosa che impedisce la costruzione di strutture sotterranee ed è per questa ragione che la metropolitana di Miami è di superficie. Il Miami International Airport è situato circa 19 km a ovest del centro cittadino.

Ma prima di scoprire le maggiori attrattive della capitale dello "Stato del sole” tanto osannata da registi – scrittori e “fashion-designer” sarà bene assuefarsi ad alcuni tipi di consuetudini americane. Primo tour d’assaggio è unà “full” immersion” in alcuni “ must” della “prima volta” a Miami: + Andare al South Pointe Park per vedere le grandi navi da crociera che salpano dal porto di Miami. + Un giro lungo Ocean Drive, per gustare long drink alla moda + Una vera colazione all’americana con uova, bacon, patate, pomodori al forno, pankakes- french toast sulla Washington Avenue + Quattro passi su Lincoln Road, per lo shopping. + Una passeggiata attraverso il Deco District dove ammirare le basse palazzine dipinte con colori pastello e gli storici Hotel di South Beach (Continua)